News

RISTRUTTURAZIONE FAI DA TE-E’ POSSIBILE?

Ristrutturare un appartamento significa necessariamente rivolgersi ad un’impresa edile? No, se abbiamo tempo da dedicare a questa avventura, e abbiamo dei professionisti di riferimento affidabili e competenti.

Ma, attenzione, non è semplice, è un vero e proprio lavoro! Altrimenti non esisterebbero professionisti che si occupano specificatamente di questo…

Innanzitutto, come abbiamo detto prima, bisogna avere tempo: tempo per scegliere i professionisti ai quali affidarci: termoidrailico, elettricista, muratore, pittore, cartongessista, posatore di parquet o piastrelle etc. Non sempre chi intonaca sa anche posare cartongesso e viceversa. Spesso più sono specializzati, meglio lavorano. Ma il TEMPO è un fattore importantissimo da molti punti di vista… Bisogna intanto capire quando iniziare i lavori e con che cadenza: per esempio posare all’esterno piastrelle in inverno non è consigliato. Bisogna quindi avere ben chiara la consecutività degli interventi, saperla prevedere bene ed essere sicuri che tutti i professionisti siano poi disponibili al momento giusto per il lavoro di propria competenza. Spesso una cantiere resta fermo, per esempio, perchè l’impiantista non può posare impianti e di conseguenza si fermano tutti i passaggi successivi.

Anche la scelta dei materiali non è semplice, perchè possiamo ad esempio scegliere un pavimento che poi non risulta essere ottimale per il tipo di “base” già presente, o dei sanitari a “filomuro” quando la distanza degli scarichi non lo consente.

Consiglio: scegliere i materiali con il profissionista che poi li installerà. Piastrelle con piastrellista, finestre con montatore, pitture con pittore etc.

Farsi seguire dal un fiscalista/commercialista per ottenere correttamente incentivi fiscali di ristrutturazione.

Detto questo: una casa bella, personalizzata e diversa da tutte le altre la sa disegnare molto spesso un bravo architetto! Non serve sempre rivolgersi a grandi studi di architettura. Bisogna trovare il professionista sulla stessa nostra “lunghezza d’onda” e saprà trovare soluzioni uniche e particolari…

Il nostro consiglio: farsi aiutare nella scelta “estetica” del progetto e delle finiture da un bravo Architetto, ma non avre paura di chiedere quello che ci piace. Se poi abbiamo fretta e disponibilità economica, un’impresa aiuta, altrimenti…buona fortuna!!!